Salta al contenuto

Collezione di uniformi

Il Museo del mare "Sergej Mašera" di Pirano conserva una ricca collezione di uniformi da marina che arricchisce incessantemente. La collezione comprende uniformi in uso lungo l'Adriatico orientale dal periodo austro-ungarico ad oggi. Le uniformi seguono la tradizione delle uniformi blu e bianche diffuse in Europa e nel mondo. I gradi e le qualifiche sulle divise sottolineano le differenze tra le marine nazionali mentre i regolamenti sono una testimonianza del tempo in cui erano in uso.
Le uniformi della collezione del museo erano perlopiù indossate da marinai e ufficiali sloveni ovvero provenienti dall'area etnica slovena. La raccolta comprende una varietà di pezzi grandi e piccoli e parti di uniformi per diverse occasioni. Di alcuni marinai e ufficiali si sono conservati diversi completi di uniformi invernali ed estive per varie occasioni mentre di altri sono sopravvissuti solo qualche berretto, spalline, sciabole da parata, pugnali o distintivi. Poiché le uniformi più ricche e diversificate erano proprio quelle della marina, nella quale prestava servizio un gran numero di ragazzi e adulti dell'area etnica slovena, la collezione del museo è composta principalmente da uniformi da marina. Di queste, le sezioni più ricche sono quelle della Marina militare del Regno di Jugoslavia e della Jugoslavia socialista, molte sono anche le uniformi della Marina militare austro-ungarica, della Marina militare della Repubblica di Slovenia e del Regno d'Italia. Le uniformi appartenevano a marinai e ufficiali di diversi gradi e professioni. Ma dal momento che il museo ha acquisito le uniformi soprattutto dai militari marittimi e dai loro eredi, la collezione contiene prevalentemente uniformi di ufficiali che di solito erano anche i proprietari delle proprie divise. Spesso dovevano acquistarle da soli e per questo potevano mantenerle anche dopo aver lasciato la marina.
Nella marina mercantile, la gerarchia non era così ferrea come nell'esercito e di conseguenza anche le qualifiche erano meno importanti. Le uniformi erano più comuni sulle navi passeggeri mentre sulle navi mercanti di solito non venivano indossate. Spesso si indossava soltanto qualche pezzo dell'uniforme prescritta. Ciononostante anche la collezione di uniformi degli ufficiali della marina mercantile della Jugoslavia socialista, in particolare della compagnia di navigazione slovena Splošna plovba e dei servizi portuali, è molto ricca. Alcune uniformi appartenevano anche ai marinai della marina mercantile austro-ungarica, della marina mercantile del Regno di Jugoslavia e del Regno d'Italia e di alcune marine straniere. Dal periodo della seconda guerra mondiale si sono conservati alcuni capi indossati dai membri della marina e da altre unità dell'Esercito di liberazione nazionale della Jugoslavia e delle forze alleate.
Le uniformi non sono importanti soltanto perché ci permettono di vedere come si sono sviluppate. Le uniformi ci dicono molto di ogni singola marina e del suo sviluppo ma ancora di più su chi le indossava. Le uniformi sono la carte d'identità dei marinai e degli ufficiali e raccontano il loro ruolo nella marina. Grazie alle uniformi possiamo ripercorrere la loro educazione, le loro promozioni e il luogo di servizio.