Salta al contenuto

Inv. Nro. 4052 Ceppo di un’ancora di piombo anticha con diversi impressi

Il ceppo in piombo di questa ancora romana è stato portato nel Museo civico di Piranno (oggi Museo del mare "Sergej Mašera") poco dopo la sua fondazione nel 1954 dallo storico e, all’ epoca, direttore del museo Miroslav Pahor. 

 

Nel 2007 un campione di legno del perno di fissaggio prelevato dal foro del ceppo è stato datato con il metodo del radiocarbonio al periodo 380-180 a.C., con un grado di certezza del 95,4 %.
Le antiche ancore di piombo-legno erano formate da un ceppo di piombo, elementi di giunzione in metallo e, nella maggior parte dei casi, da un fusto di rovere al pari delle marre, che erano spesso dotate di puntali metallici. I ceppi in piombo sono di dimensioni diverse e costituiscono l’elemento più pesante dell’ancora, quello del Museo del Mare di Pirano pesa 75,9 kg.

I ritrovamenti di ancore in piombo-legno sono frequenti, ma ancor più numerose sono quelle andate perdute in quanto coloro che le trovavano vendevano i ceppi di metallo che poi venivano fusi.

 

Dimensioni: 

a) 71 cm x 10,5 cm x 6 cm

b) 62,5 cm x 10,5 cm x 6 cm

 

Misure di ricostruzione dell'ancora (legno, metallo, piombo): 
2,30m x 1,53m x ; 1,03m x 0,14m