Salta al contenuto

La notte dei musei - "Profumo di legno nel vento di mare"

Inaugurazione della mostra Profumo di legno nel vento di mare: fotografie delle regate di barche tradizionali a Pirano e Izola nell`obiettivo dei partecipanti.

 

 

Una volta Sergio Perentin, il più anziano pescatore di Pirano, disse che il navigare  su  una barca di legno non è comparabile con quello su un battello moderno di plastica o di altro materiale artificiale. A bordo della prima – sospirò con nostalgia – senti il profumo del legno e la magia del bosco dal quale proviene.

A ciò aggiungiamo il misterioso fascino del mare e l'energia del vento, e così comprendiamo la mitologia degli antichi marinai. L'uomo e gli spiriti della natura, tra di loro nessun intermediario.

 

Ogni anno, in maggio, ciò viene vissuto collettivamente anche dai partecipanti alla Regata di barche d'epoca,  che sin dalla metà degli anni settanta, prima come incontri amichevoli informali, poi sempre di più in modo organizzato, con tanto di regolamenti agonistici, viene organizzata dall' Associazione amici delle barche d'epoca, sotto la guida di Janez Šabec e Vinko Oblak, a Isola invece, dal 2010, dalla locale Associazione di barche d'epoca guidata da Tomi Sinožić. La regata di Pirano è inoltre annualmente affiancata dalla pittoresca processione di automobili d'epoca organizzata dalla sezione di Portorose del Club cultori delle automobili d'epoca Balilla Divača, coordinata da Roman Fikfak. 

 

La mostra è un singolare omaggio alla regata che, a causa della pandemia, quest'anno non si è potuta realizzare; una testimonianza fotografica documentata dall'obiettivo dei suoi protagonisti. Il Museo del mare »Sergej Mašera« Pirano non ha remore nell'addottare il messaggio centrale di questo evento annuale che si dipana in mare e sul molo. 

 

La regata di barche d'epoca, quella di maggio a Pirano e quella di settembre a Isola, sono oggi, nell' Istria slovena, la testimonianza più sublime dell'amore per il mare e il patrimonio marittimo tradizionale, nonché della cura dei gioielli in legno che vi partecipano: trabaccoli, brazzere, bragozzi golette, brigantini, gaete, gozzi, topi, batei, passere, battane, dinghy, cuter ed altri tipi di imbarcazioni in legno più o meno tradizionali. 

 

È altresì un omaggio ai proprietari e restauratori di automobili d'epoca.
Possiamo solo immaginare come sarebbe il porticciolo di Pirano se in esso fossero sempre ormeggiati questi testimoni della cultura e della creatività marittima … profumo di legno nel vento di mare …