Salta al contenuto

Renčelj Kazimir

Kazimir Renčelj, (Trieste, 11 gennaio 1905 - 1970).

 

Studiò all'Accademia navale di Ragusa nel triennio 1924-1926. Navigò su varie navi e completò la Scuola per piloti d'idrovolante a Divuglie. Successivamente fu aiutante al Comando navale di Sebenico e aiutante all'Arsenale di Teodo. Navigò su alcune torpediniere e comandò la T3. Nel gennaio del 1942, fu imprigionato dagli italiani e detenuto nelle carceri italiane fino alla capitolazione dell'Italia. Dopo la capitolazione, fu prigioniero prima in un campo inglese e poi nel campo americano a Resina. Presto si unì all'Esercito Popolare di Liberazione, prima a Bari e poi a Monopoli e Lissa. Nel dicembre del 1944 divenne comandante del III Distaccamento partigiano della Slovenia a Zara dove rimase fino al 27 marzo 1945. Fu quindi inviato nel Gruppo marittimo del IX Corpo e giunse a Trieste il primo maggio 1945. A Trieste diresse il Comando della Costa Marittima di Trieste. Si ritirò nel 1960.

 

Nadja Terčon

 

(Museo del Mare Pirano, documentazione Lotta Popolare di Liberazione).