Salta al contenuto

Rex – splendore, crollo e rievocazione di un mito

Nadja Terčon, Bogdana Marinac, Snježana Karinja

 

In margine alla mostra è uscita anche una piccola pubblicazione omonima che descrive la fine del famoso transatlantico Rex, affondato vicino alla costa tra Isola e Capodistria proprio nel primo anniversario della capitolazione dell'Italia l'8 settembre 1944. Il Rex era l'orgoglio nazionale dell'Italia fascista, quando si arenò batteva bandiera tedesca e per questo fu bersaglio degli Alleati. Il 5 settembre 1944, fu infatti trascinato dal porto di Trieste ma (intenzionalmente o non) si arenò nel bassifondi tra Isola e Capodistria. Tre giorni dopo, proprio nel primo anniversario della capitolazione dell'Italia, sei aerei inglesi beaufighter e due caccia attaccarono la nave che in quel momento era senza equipaggio.

 

La mostra e la pubblicazione ricordano vari aspetti di questa famosa nave: il lusso sfrenato e gloria, la rovina e il ricordo che ne rimane.

 

Edizioni  MMSMP - Non disponibile

 

 

Di Più:

 

Brochure della mostra: Rex – splendore, crollo e rievocazione di un mito (clicca qui)

 

La mostra temporanea: Rex – splendore, crollo e rievocazione di un mito (clicca qui)