Salta al contenuto

Laboratorio marittimo del sabato mattina - Laboratorio blu: addobbi natalizi

I contenuti presentati nel Museo del Mare sono strettamente legati al mare.

Passeggiando tra le collezioni museali di archeologia marina, quelle dedicate alla pesca, alle saline, le collezioni storiche, etnologiche e storico-artistiche, potete scoprire molti fatti interessanti sulla storia marittima e sui marinai dalla preistoria in poi.

Siamo poco consapevoli del fatto, che l'equilibrio del mare e degli ecosistemi marini svolgono un ruolo chiave nel sostenere la vita sul nostro pianeta. Per questo motivo è importante che iniziamo a prenderci cura del nostro mare in un modo migliore di quanto abbiamo fatto finora.

 

Di giorno in giorno il mare è sempre più inquinato. Persino nella Fossa delle Marianne, negli abissi più profondi del nostro pianeta, a quasi 11.000 metri di profondità, gli scienziati hanno già trovato dei pezzi di plastica.

 

 

 

 

Oggi, la maggior parte dei rifiuti marini è rappresentata dai rifiuti di plastica. La principale fonte di rifiuti in mare, ben il 70%, arriva da attività su terraferma: scarichi di acque reflue, discariche vicino alla riva del mare, gestione impropria dei rifiuti nelle città, ecc. Una parte significativa dei rifiuti è anche il risultato dell'attività turistica e ricreativa, per esempio i rifiuti lasciati sulle spiagge dalle persone che poi finiscono trascinati in mare dalle onde e dalla marea.

(Fonte: Morski odpadki: http://www.izvrs.si/wp-content/uploads/2020/06/Morski_odpadki_brosura_interaktivno_A4.pdf)

 

Le festività imminenti, tra tante belle cose, portano anche una grande quantità di rifiuti.

 

Da uno studio condotto nel Regno Unito, la quantità di carta da imballaggio non riciclabile scartata e di circa 365 mila chilometri, e sarebbe sufficiente per avvolgere il nostro globo nove volte.

 

 

 

Per ridurre la quantità di rifiuti, possiamo fare molte cose noi stessi.

 

In passato, nel periodo prenatalizio, decoravano gli alberi con noci e nocciole, biscotti fatti in casa e altre decorazioni meno dannose per l'ambiente.

 

Oggi realizzeremo decorazioni per l'albero di Natale con materiali naturali che possiamo trovare in riva del mare.

 

 

 

Sapevi che già nella preistoria le persone raccoglievano materiali naturali in riva al mare e li usavano per la decorazione?

Conchiglie naturalmente perforate, lumache, pietre, ossa, denti di animali, legno o altri materiali che si potevano trovare in natura... L'uomo li usava come gioielli, per decorare il corpo. Molto popolari erano gli oggetti fatti di conchiglie dello Spondylus, da cui venivano realizzati braccialetti, ciondoli e altri oggetti decorativi, specialmente nel tardo Neolitico. Sulla costa istriana, come dimostrano vari reperti, c'erano i principali centri di raccolta di queste conchiglie.

 

 

Crea gli addobbi. Guarda il video qui sotto.