Salta al contenuto

Kozuka 1 (Giappone)

N. Inv.  P859/4086

 

Kozuka

 

Impugnatura decorata di un piccolo coltello facente parte di una spada giapponese. Oggetto decorato con rilievo parzialmente dorato a motivo di cavallo e fiore di ciliegio. Usato dai samurai.

 

Oggetto proveniente dal lascito del capitano di vascello Anton Dolenc, nato nel 1871 a Lož nella Carniola Inferiore. Anton Dolenc si iscrisse all'Accademia navale della marina austro-ungarica a Fiume nel 1886. Dopo la laurea, prestò servizio come ufficiale di coperta su varie navi della marina militare. Nel 1909, fu tenente di vascello sull'incrociatore leggero Panther, che viaggiò in Asia orientale. Navigò prima in Cina e, dal dicembre 1909 all'aprile 1910, in Giappone dove visitò Nagasaki, Kagoshima, Itsukushima, Nijima, Kobe, Itosaki, Takamatsu, Yokohama e Taketoyo. Da questo viaggio Anton Dolenc portò a casa due kozuka. Dopo la sua morte (1924), il suo lascito passò agli eredi che nel 1964 lo vendettero al Museo del mare Sergej Mašera di Pirano.

 

Luogo di produzione: Giappone

Periodo di produzione: periodo Edo (1603 – 1868)

Luogo di utilizzo: Giappone

Periodo di utilizzo: periodo Edo (1603 – 1868), fino al 1873

Materiale: lega shakudo, doratura

Misure: lunghezza 9,6 cm, larghezza 1,4, spessore 0,3 cm