Salta al contenuto

LA CANTIERISTICA A PIRANO

 

La cantieristica è una delle più antiche attività economiche lungo la costa istriana. Le sue radici risalgono almeno al XIV secolo, infatti, le prime fonti scritte conservatesi (1322) menzionano uno squero di Pirano, ricordato tra l'altro anche nello statuto comunale. Da allora in poi la cantieristica è una costante attività dei piranesi.

Nell’Ottocento Pirano contava tre squeri che a metà secolo furono trasferiti sotto il convento di San Bernardino. Qui i mastri carpentieri costruivano e riparavano imbarcazioni di legno, dalle più piccole e semplici barche da pesca sino alle più grandi navi mercantili e pescherecci (battane, pieleghi, trabaccoli, bragozzi…). Costruivano di norma imbarcazioni per il piccolo cabotaggio e committenti locali. Lo stesso accadeva a Capodistria e Isola, dove fino alla seconda guerra mondiale operavano diversi piccoli cantieri e squeri. A Isola anche i conservifici Ampelea e Arrigoni possedevano ognuna un proprio cantiere.